giovedì 17 agosto 2017

Unfinished Sympathy

https://www.youtube.com/watch?v=YQEI3rdid8s



lunedì 14 agosto 2017

E allora sognai Atlantide, sotto una nevicata



giovedì 10 agosto 2017

Giaccio quieto. Nel silenzio il mio cuore batte
Resta ancora una ricompensa


Albrecht Haushofer


lunedì 7 agosto 2017

Visto come funziona, è probabile che la storia dell'arte già dal prossimo secolo, o anche prima, ci restituirà Lapo come artista visionario in forte anticipo sui tempi, e le sue presunte cazzate saranno rubricate nelle note biografiche come boutade per le masse di un genio sopra le righe sempre in vena di atti di liberalità. A questo punto forse sarebbe meglio iniziare a stimarlo ora



venerdì 4 agosto 2017

Ci sono cose che non devono mai essere dette in modo chiaro, bisogna imparare a pensare come loro, sottomettersi ai loro capricci , allo loro incostanza, ai loro stati d'animo,adattarsi ai loro orari, alle loro inesattezze e alla loro lentezza disperante. Bisogna essere tenaci, a volte furbi, soprattutto pazienti. Se vogliamo per esempio sapere perché la dea Nanà non vuole un coltello in metallo ma un coltello in bambù, dobbiamo accettare che ci rispondano con la storia del verme che ha fatto piovere o del ragno che si è bruciato i peli del torace. Due o tre mesi dopo, o anche un anno dopo, se riproporremmo la domanda, ci diranno finalmente “cosa è successo con il ferro


Lidya Cabrera, a proposito della cultura
Yoruba ( citata da Cristina di Stefano in "Scandalose - vita di donne libere", Rizzoli )


https://www.youtube.com/watch?v=z3jjmv4SmC8



domenica 30 luglio 2017


giovedì 27 luglio 2017

Invasione ( di Alessandra Daniele )

La donna anziana apre lentamente la porta, lasciandola socchiusa.
– Signora, lei è italiana? – Chiede l’uomo. La donna annuisce. L’uomo spinge la porta e irrompe nell’appartamento, seguito da un cameraman.
– Mentre il governo spreca miliardi per mantenere gli immigrati clandestini nel lusso più sfrenato – proclama – ecco in che condizioni sono costretti a vivere i pensionati italiani – fa segno al cameraman di girare una panoramica della stanza – Questo è un tugurio, un vero porcile.
– Ma come si permette?
– No signora, lei non si deve vergognare, è lo Stato che si deve vergognare. Sa che ogni immigrato clandestino costa agli italiani 35 mila euro al giorno?
– 35… mila?
– Albergo a 5 stelle, cucina gourmet, televisione satellitare, idromassaggio… sa che il Corano a chi sbarca in Italia promette anche 77 vergini?
– Quello delle vergini non era il paradiso?
– L’Italia è il paradiso dei musulmani clandestini. Sa che lo usano anche per reclutare i kamikaze?
– Ma se si trovano così bene in Italia perché dovrebbero voler fare i kamikaze?
L’uomo allarga le braccia.
– Signora, ma lei non sa niente! Lei è vittima della propaganda di regime veicolata dalla televisione!
Lei è della televisione…
– Che c’entra, il nostro è un programma di controinformazione – le si avvicina – noi siamo dalla parte della gente comune come lei che non ne può più di quest’invasione. Ci dica, quanto prende di pensione?
– Poco…
– E sa di chi è la colpa?
– Dell’Inps.
– No, dei clandestini che ci costano 35 milioni di euro al giorno ciascuno!
– Scusi, ma queste cifre non mi sembrano mica vere.
L’uomo sbotta.
– Le cifre vere non hanno nessuna importanza, quello che conta sono le cifre percepite. Come per il caldo. Oggi ci sono ben 35° percepiti. Sa di chi è la colpa?
– Degli immigrati?
– Certo, infatti si chiama caldo africano. Stanno modificando il clima per renderlo adatto alla sopravvivenza della loro specie. Venga, ci mostri il resto di questa ripugnante catapecchia nella quale gli africani l’hanno relegata, mentre loro alloggiano all’Hilton fra champagne e puttane.
– Ma non erano vergini?
– Vergini percepite.
Afferra l’anziana per un braccio, e la trascina in soggiorno.


 https://www.carmillaonline.com/2017/07/23/invasione/









https://www.youtube.com/watch?v=ZpXusb-tRak